stagno

Platamona_Stagno

L‘area denominata Stagno e Ginepreto di Platamona è un’oasi permanente di protezione faunistica, e nel 1996 è entrata a far parte dei Siti di Interesse Comunitario [SIC ITB000003].

L’estensione dell’Area è di 40ha, collocati principalmente all’interno del comune di Sorso: è situata all’interno di una depressione di retro spiaggia parallela alla costa, che si sviluppa parallelamente al litorale di Sorso per circa 15Km.

 

Lo stagno

L’area umida è situata a circa 600 metri dalla riva del mare, la sua lunghezza è di circa 3Km e la larghezza massima di 250m, mentre la profondità è in media di 50cm.Il principale immissario è il Rio Buddi Buddi, che raccoglie le acque del bacino retrostante.La vegetazione tipica dello stagno lo rende un importante sito di rifugio e nidificazione per numerose specie avifaunistiche.Un tempo lo stagno era collegato al mare attraverso un canale, attualmente interrato. Per tale ragione lo Stagno di Platamona non riceve apporto di acque dal mare ed è composto esclusivamente da acqua dolce.Esiste tuttavia un canale che porta al mare, realizzato per evitare che le piene dello stagno provochino allagamenti.

La vegetazione peristagnale

Lungo le rive dello Stagno di Platamona è presente una vegetazione costituita da fitte formazioni di cannuccia di palude. Sono inoltre presenti la canna comune, il giunco, lo scirpo, la campanella bianca, il giaggiolo acquatico e la typha.

maria pina usai | margherita fenati ©

Annunci