lido iride

Platamona_LidoIride
IRIDE sf
figura della mitologia greca,
dea dell’arcobaleno
Costruito nel 1953 e dismesso dal 1987, il Lido Iride è stato vincolato dalla Soprintendenza ai beni Architettonici e Paesaggistici [art.1 L.1089/39 – art.2 e art.10 D.Lgs. 42/2004] e svincolato dalla stessa con un Decreto del 2 Settembre 2010.
 

Nella prima metà degli anni ‘5o Sebastiano Pani, lungimirante imprenditore e amico del commendatore Oreste Pieroni [allora sindaco di Sassari], frequentando la spiaggia di Platamona pensò di creare un vero stabilimento balneare. Il nome  fu proposto dal pittore Stanis Dessy, che mentre una sera chiacchierava con il commendatore, vide apparire nel cielo l’arcobaleno: «Perché non chiami questo stabilimento ‘Lido Iride’?»,chiese il grande artista.

Così fu. E fu subito un successo.

I campi da tennis, la pista da pattinaggio, la piscina per i bambini, il bar, il ristorante, l’arena dancing resero subito prestigioso il Lido.

Sotto gli ombrelloni e nelle cabine trovavano ospitalità i nomi più conosciuti della Sassari bene, e chi visse quell’epoca ricorda soprattutto le folli notti dell’Iride, quando nello stabilimento si esibivano famosi artisti della musica: Teddy Reno, Nilla Pizzi, Claudio Villa e Perez Prado.


maria pina usai | margherita fenati ©

Annunci